Assistenza Aereo

Per pazienti affetti da encefalomielite mialgica e sindrome da fatica cronica e  fibromialgia e/o disabilità correlate.

Alitalia dispone di un Team dedicato alla cura dei passeggeri con ridotte capacità motorie o sensoriali. Richiedi l’assistenza speciale al momento della prenotazione. Chiama il numero 06 65640 almeno 48 ore prima della partenza, per richiedere un’assistenza adeguata alle tue necessità.  E’ necessario sempre  scaricare e far compilare dal proprio medico curante il modulo medif che  va presentato (ove richiesto) al personale addetto durante i controlli del viaggio.

RICHIESTA DI CHECK-IN ANTICIPATO. Se richiedi un’assistenza speciale presentati al banco d’accettazione un’ora prima dell’orario di check-in previsto per gli altri passeggeri. Se viaggi con una sedia a rotelle o altro ausilio per la mobilità, devi effettuare il check-in: almeno un’ora prima della partenza per i voli nazionali, un’ora e mezza prima per i voli a medio raggio e due ore prima per i voli a lungo raggio.  Alitalia farà quanto ragionevolmente possibile per garantire la sistemazione a bordo dei passeggeri che necessitano di assistenza, che non hanno prenotato il servizio con almeno 48 ore di anticipo o che non si presentano al check-in con l’anticipo previsto, a condizione che ciò non comporti un ritardo del volo.

Maggiori informazioni, clicca qui

·         Per i pazienti con gravissime intolleranze agli xenobiotici ambientali.

 

Alcuni pazienti intolleranti in modo grave agli xenobiotici ambientali hanno usufruito dell’aereo di stato.

Assistenza Domiciliare

ASSISTENZA DOMICILIARE PROGRAMMATA

L’assistenza domiciliare programmata (ADP) consiste nella programmazione sistematica delle visite domiciliari del medico curante, con la possibilità di avere, sempre su richiesta del medico curante, visite specialistiche domiciliari. La possibilità di attivazione dell’ADP è limitata esclusivamente ai soggetti che presentano le seguenti caratteristiche:

  • impossibilità permanente a deambulare:
  • ultraottantacinquenni con deficit alla deambulazione
  • portatori di protesi agli arti inferiori con gravi difficoltà a deambulare;
  • impossibilità ad essere trasportato in ambulatorio con mezzi propri:
  • paziente non autosufficiente,
  • ultraottantacinquenni abitanti in piani senza ascensore,
  • ultraottantacinquenni senza patente o conoscenti disponibili a trasportabili con mezzi privati;
  • impossibilità ad essere trasportato in ambulatorio per gravi patologie che necessitano di controlli periodici al fine di prevenire riacutizzazioni che richiederebbero il ricorso all’ADI o all’ospedalizzazione:
  • insufficienza cardiaca in stato avanzato,
  • insufficienza respiratoria con grave limitazione funzionale,
  • arteriopatia obliterante agli arti inferiori in stadio avanzato,
  • gravi artropatie degli arti inferiori con grave limitazione,
  • cerebropatici e cerebrolesi con forme gravi,
  • tetraplegici

L’assistenza domiciliare programmata è un servizio gratuito.

Per informazioni rivolgersi al Centro Assistenza Domiciliare (CAD)

ASSISTENZA DOMICILIARE INTEGRATA

L’assistenza domiciliare integrata (ADI) è un servizio offerto a supporto delle famiglie per l’assistenza a persone non autosufficienti o affette da patologie gravi. Può rappresentare una alternativa al ricovero ospedaliero o consentire una dimissione protetta dopo un ricovero. La richiesta di ADI per un paziente è fatta al Servizio Assistenza Sanitaria Territoriale dal medico di medicina generale. L’intervento prevede la integrazione di diverse figure professionali (medico, infermiere, fisioterapista, specialisti, personale di assistenza) secondo un piano concordato e sotto la responsabilità del medico di medicina generale. Suddette figure professionali accedono direttamente al domicilio del paziente. L’ADI prevede inoltre la fornitura dei farmaci e del materiale di assistenza.
Le prescrizioni di farmaci e presidi devono essere redatte dal Medico di Medicina Generale in conformità con quanto previsto dal Prontuario Terapeutico A.D.I. ed autorizzate dal Servizio Assistenza Sanitaria Territoriale.
Le prescrizioni di pannoloni, cateteri e traverse redatte dai medici di medicina generale verranno sottoposte d’ufficio, unitamente alla documentazione clinica allegata, al vaglio dello specialista dell’A.S.L.
L’assistenza domiciliare integrata è un servizio gratuito

Per informazioni rivolgersi al Centro Assistenza Domiciliare (CAD)

Assistenza Treno

Con l’entrata in vigore del Regolamento (CE) N. 1371/2007, è stata definitivamente introdotta l’accezione di «persona con disabilità» o «persona a mobilità ridotta» (PRM), definizioni equivalenti che indicano quelle persone la cui mobilità sia ridotta, nell’uso del trasporto, a causa di qualsiasi disabilità fisica (sensoriale o locomotoria, permanente o temporanea), disabilità o handicap mentale, o per qualsiasi altra causa di disabilità, o per ragioni di età, e la cui condizione richieda un’attenzione adeguata e un adattamento del servizio per rispondere alle loro specifiche esigenze.

Il servizio di assistenza è effettuato da RFI – Rete Ferroviaria Italiana – ed è rivolto:
– alle persone che si muovono su sedia a rotelle per malattia o per disabilità;
– alle persone con problemi agli arti o con difficoltà di deambulazione;
– alle persone anziane;
– alle donne in gravidanza;
– ai non vedenti o con disabilità visive;
– ai non udenti o con disabilità uditive;
– alle persone con handicap mentale

Come richiedere il servizio di assistenza
Sale Blu RFI: per maggiori informazioni, clicca qui