Sabato 18 Novembre 2017
  • Sostieni i progetti associativi. Clicca sull'immagine o sul bottone "read more" Read More
  • 1

Domande e Risposte MCS

Domande e Risposte Morbo di Lyme

 Questi consigli e informazioni non sostituiscono il parere medico

Indice

Che cosa è il morbo di Lyme?

E’ una Malattia infettiva causata dalla trasmissione di un batterio e piu’ precisamente dalla spirocheta Borrelia Burgdorferi trasmessa principalmente da una zecca E' una malattia con manifestazioni cutanee precoci e tardive e coinvolgimento del sistema nervoso, cuore, occhi ed articolazioni in modo variabile. La malattia e nota come artrite di Lyme ed e stata scoperta per la prima volta ad Old Lyme, nel Connecticut.La malattia di Lyme viene di solito diagnosticata dal rilievo del quadro clinico caratteristico in associazione alla conferma sierologica. Sebbene gli esami sierologici possano fornire risultati negativi durante le prime settimane di infezione, la maggior parte dei pazienti ha una risposta anticorpale positiva alla B. burgdorferi dopo questo tempo. Il limite dei test sierologici è che non distinguono con esattezza tra infezione attiva e inattiva. I pazienti con una precedente infezione di Lyme particolarmente nei casi che seguono uno stadio tardivo ' spesso rimangono sieropositivi per anni, anche in caso di adeguato trattamento antibiotico. Inoltre, alcuni pazienti sono sieropositivi a causa di un'infezione asintomatica. Se questi individui successivamente sviluppano un'altra infezione, i test sierologici per la malattia di Lyme possono creare confusione nella diagnosi. D'altra parte, i pochi pazienti che ricevono un trattamento antibiotico inadeguato durante le prime settimane di infezione possono sviluppare lievi sintomi articolari o neurologici pur essendo sieronegativi.

 Torna in alto  

 

Sindrome da fatica cronica e fibromialgia conseguenti al Lyme 

Nell’infezione tardiva il problema piu comune nella diagnosi è confondere la malattia di Lyme con la sindrome da fatica cronica o la fibromialgia. Questa difficoltà è dovuta al fatto che una piccola percentuale di pazienti in effetti sviluppano dolore cronico o la sindrome di affaticamento in associazione con o subito dopo la malattia di Lyme. Confrontando con la malattia di Lyme la sindrome da fatica cronica o la fibromialgia tendono a produrre sintomi piu generalizzati e disabilitanti, comprendenti notevole fatica, forte mal di testa, dolore muscoloscheletrico diffuso, punti dolorosi multipli simmetrici in siti caratteristici, dolore e rigidita in molte articolazioni, disestesia diffusa, difficolta di concentrazione e disturbi del sonno. I pazienti con la sindrome da fatica cronica o con la fibromialgia non presentano evidenza di infiammazione articolare; hanno risultati normali nei test neurologici; ed hanno un grado maggiore di ansieta e depressione rispetto ai pazienti con neuroborreliosi cronica. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill. . Nei pazienti che sviluppano la sindrome a fatica cronica o fibromialgia dopo la malattia di Lyme tardiva, una ulteriore terapia antibiotica potrebbe non portare beneficio.

Maggiori informazioni, cliccando sui link sotto:

 Torna in alto  

 

Marcatori innovativi.

Parlando di difficoltà diagnostica vorrei informare della possibilità di utilizzare due marcatori innovativi, Uno è utilizzato all’ estero e si chiama LTT TEST, l'altro è il CXCL13 che appare essere utile in casi clinici atipici e, in particolare, negli stadi iniziali della malattia quando l’indice anticorpale per Borrelia burgdorferi è ( ancora ) negativo. ( Schmidt C et al, Neurology 2011; 76: 1051-1058 Xagena2011 ). Con la associazione M.A.R.A.ci siamo molti interessati al LTT test con questo test si osserva se i linfociti del pazienti con borrellia si moltiplicano lentamente o velocemente, se si moltiplicano velocemente è presente la borrellia, se al contrario invece l' infezione è assente. Da un anno a questa parte ci siamo resi conto che molti nostri associati affetti da sindrome da fatica cronica e encefalomielite mialgica e/o fibromialgia hanno avuto dopo anni di calvario una diagnosi di neuroborelliosi tardiva presso i centri esteri e italiani e che con la somministrazione di antibiotici per via endovenosa hanno avuto un notevole miglioramento della sintomatologia. Cosi ci siamo organizzati affinchè anche in italia fosse stato possibile fare questo test. Grazie al supporto di un laboratorio italiano ad oggi è possibile effettuare un prelievo di sangue per spedire il campione presso un laboratorio estero specializzato in infettivologia che ha riservato per gli associati M.A.R.A una scontistica particolare . E' possibile essere poi seguiti dal Centro di riferimento ospedaliero sovra regionale del Lyme di Trieste.

Scarica il pdf scientifico sul LTT TEST

Scarica il pdf scientifico su EliSpot established in inglese

 Torna in alto  

 

Quali sono i segni e sintomi?  

Le manifestazioni cliniche della malattia di Lyme sono suddivise in precoci e tardive. A loro volta le manifestazioni precoci sono classificate in localizzate e disseminate. I pazienti non trattati possono progressivamente sviluppare sintomi clinici di ogni stadio della malattia, o possono presentarsi con una forma precoce disseminata o con la forma tardiva senza apparentemente avere avuto alcun sintomo delle manifestazioni precoci. (Nelson, Textbook of Pediatrics, XVI Edition, Saunders).

 Torna in alto  

 

INFEZIONE PRECOCE: STADIO I (INFEZIONE LOCALIZZATA).

La prima manifestazione clinica della malattia di Lyme e il tipico rush anulare, detto eritema migrante. (Nelson, Textbook of Pediatrics, XVI Edition, Saunders).Dopo un periodo di incubazione variabile tra i 3 ed i 32 giorni l'eritema migrante, che si manifesta nel sito della puntura della zecca, di solito comincia come una macula rossa o una papula che tende lentamente ad espandersi formando una larga lesione anulare, spesso con un margine rosso vivo ed una zona centrale chiara. A causa delle piccole dimensioni delle zecche, la maggior parte dei pazienti non ricorda la precedente puntura. Il centro della lesione talvolta diventa intensamente eritematoso e indurito, vescicolare o necrotico. In altri casi, la lesione in espansione rimane piana, di un rosso intenso; diverse lesioni anulari possono trovarsi all'interno di un anello esterno, oppure l'area centrale vira al blu prima che la lesione scompaia. Sebbene l'eritema migrante possa manifestarsi ovunque, le zone piu comuni sono le cosce, l'inguine, le ascelle. La lesione e calda ma non spesso dolorosa. Circa un 25% dei pazienti non manifesta le caratteristiche manifestazioni cutanee.(Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)

INFEZIONE PRECOCE: STADIO 2 (INFEZIONE DISSEMINATA)

Entro qualche settimana dopo l'esordio dell'eritema migrante, l'organismo spesso diffonde per via ematogena in molte zone. In questi casi i pazienti frequentemente sviluppano lesioni cutanee anulari secondarie simili alle lesioni iniziali. L'interessamento cutaneo e di solito accompagnato da una forte rigidita del collo, febbre, brividi, dolore muscoloscheletrico migrante, artralgie e profondo malessere e astenia. Manifestazioni meno comuni includono linfoadenopatia generalizzata o splenomegalia, epatite, mal di gola, tosse non produttiva, congiuntivite, irite, tumefazione testicolare. Eccetto che per l'astenia e la letargia, che sono spesso costanti, i segni precoci ed i sintomi della malattia di Lyme sono tipicamente intermittenti e variabili. Anche in pazienti non trattati, i sintomi precoci di solito divengono meno severi o scompaiono entro alcune settimane. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)

  1. Sistema nervoso Sintomi che indicano irritazione meningea possono svilupparsi precocemente nella malattia di Lyme quando e presente l'eritema migrante, ma di solito non sono associati a pleocitosi del liquido cerebrospinale (CSF) o ad un oggettivo deficit neurologico. Dopo diverse settimane o mesi, circa il 15% dei pazienti non trattati sviluppa alterazioni neurologiche franche, comprendenti meningite, tenui segni encefalitici, infiammazione dei nervi cranici (comprendente paralisi facciale bilaterale), radiculoneuropatia motoria e sensitiva, mononeuriti multiple, o mieliti ' isolate o in varie associazioni. Negli Stati Uniti, lo spettro di manifestazioni abituali consiste in sintomi incostanti di meningite accompagnati da paralisi facciale e radiculoneuropatia periferica. Nel liquido cerebrospinale si rileva pleocitosi (circa 100 cellule per microlitro), spesso insieme con aumentati livelli proteici e una concentrazione di glucosio normale o leggermente aumentata. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill) La paralisi del nervo cranico facciale (VII) e relativamente comune nei bambini e puo essere l'iniziale o anche l'unica manifestazione della malattia di Lyme. La paralisi di solito dura 2-8 settimane e risolve spontaneamente nella maggior parte dei casi. Non c'e evidenza che il decorso clinico della paralisi del nervo faciale sia influenzata dalla terapia antibiotica. (Nelson, Textbook of Pediatrics, XVI Edition, Saunders).In Europa e in Asia, il primo segno neurologico e tipicamente il dolore radicolare, seguito dallo sviluppo di pleocitosi del liquido cerebrospinale (denominata Sindrome di Bannwarth), ma i segni meningei ed encefalitici sono frequentemente assenti. Queste alterazioni neurologiche precoci di solito si risolvono completamene entro mesi, ma in seguito possono verificarsi disturbi neurologici cronici.(Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)
  2. Cuore .Entro alcune settimane dopo l'esordio della malattia, circa l'8% dei pazienti manifesta interessamento cardiaco. L'alterazione piu comune e un grado variabile di blocco atrioventricolare (primo grado, Wenckebach, o blocco cardiaco completo). Alcuni pazienti hanno un interessamento cardiaco piu diffuso, comprese alterazioni elettrocardiografiche indici di miopericardite acuta, disfunzione ventricolare sinistra evidente alla scintigrafia con radionuclide, o (in rari casi) cardiomegalia o pancardite. L'interessamento cardiaco di solito perdura solo per poche settimane, ma puo recidivare. La cardiomiopatia cronica causata dalla B.burgdorferi e stata riferita in Europa. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)
  3. Apparato muscolo-scheletrico. In questo stadio e comune il dolore muscoloscheletrico. Il quadro tipico consiste in dolore migrante alle articolazioni, tendini, muscoli o ossa (di solito senza tumefazione articolare) che dura per ore o giorni e colpisce una o due localizzazioni alla volta. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)
  4. Occhi. La borreliosi di Lyme precoce e talvolta accompagnata da congiuntivite. Sono stati riportati paralisi del nervo motore oculare e casi isolati di irite, iridociclite, coroidite, neurite del nervo ottico, neuropatia ischemica del nervo ottico e papilledema.(Fitzpatrick's, Dermatology in General Medicine, Fifth Edition)

INFEZIONE TARDIVA: STADIO 3 (INFEZIONE PERSISTENTE).

  1. Articolazioni. Mesi dopo l'esordio dell'infezione, circa il 60% dei pazienti negli Stati Uniti che non hanno ricevuto un trattamento antibiotico manifestano artrite franca. Il quadro tipico comprende attacchi intermittenti di artrite oligoarticolare alle grosse articolazioni (specialmente alle ginocchia), che durano da settimane a mesi nelle articolazioni colpite. Possono essere colpite anche le piccole articolazioni e le zone periarticolari, soprattutto durante gli attacchi precoci. Il numero di pazienti che continua ad avere attacchi ricorrenti diminuisce ogni anno. Tuttavia, in una piccola percentuale di casi, l'interessamento delle grosse articolazioni (di solito una o entrambe le ginocchia) diviene cronica e puo portare all'erosione di cartilagini e ossa. Questi pazienti hanno una frequenza piu alta della classe II del complesso maggiore di istocompatibilita degli alleli associati all'artrite reumatoide rispetto ai pazienti con recente insorgenza di artrite di Lyme o ai soggetti normali di controllo. Inoltre essi possono avere artrite persistente per mesi o anche diversi anni dopo l'apparente eradicazione della spirocheta dalle articolazioni con l'antibioticoterapia. In questi individui geneticamente predisposti, si possono sviluppare fenomeni autoimmuni entro l'ambiente proinfiammatorio dell'articolazione a causa del mimetismo molecolare tra l'epitopo dominante delle cellule T di Osp-A e l'antigene umano linfocitario hLFA-1. Il numero delle cellule della linea bianca nel fluido articolare varia tra 500 a 110,000/microlitro (in media 25,000/microlitro); la maggior parte di queste cellule sono linfociti polimorfonucleati.I test per il fattore reumatoide o per gli anticorpi antinucleo di solito danno risultati negativi. L'esame bioptico di campioni di sinovia rileva depositi di fibrina, ipertrofia villosa, proliferazione vascolare, lesioni microangiopatiche, ed un'intensa infiltrazione di linfociti e plasmacellule. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)
  2. Sistema nervoso. Sebbene meno comune, l'interessamento neurologico cronico puo manifestarsi dopo mesi o anni dall'infezione, talvolta dopo lunghi periodi di infezione latente. La forma piu comune di interessamento cronico del sistema nervoso centrale e una lieve encefalopatia che provoca disturbi della memoria, dell'umore, del sonno ed e spesso accompagnata da polineuropatia assonale che puo manifestarsi sia come parestesie distali che come dolore spinale radicolare. I pazienti con encefalopatia frequentemente manifestano disturbi della memoria nei test neuropsicologici e risultati alterati nelle analisi del liquido cerebrospinale. Nei casi con polineuropatia, l'elettromiografia generalmente mostra ampie alterazioni dei segmenti dei nervi prossimali e distali. L'encefalomielite o leucoencefalite, rare manifestazioni della borreliosi di Lyme, riferite principalmente in Europa, sono gravi disordini neurologici che possono comportare paraparesi spastica, vescica neurogena, e lesioni alla sostanza bianca periventricolare. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)
  3. Cute. L'acrodermatite cronica atrofica, la manifestazione cutanea tardiva del disturbo, e stata associata primariamente con l'infezione da B. afzelii in Europa ed in Asia. E' stata osservata principalmente in donne anziane. Le lesioni cutanee, che di solito si rilevano sulla superficie acrale di un braccio o di una gamba, cominciano insidiosamente con un'alterata pigmentazione rosso-violacea; queste poi divengono sclerotiche o atrofiche in un periodo di anni. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill)

Diagnosi. Per le analisi sierologiche il Centro per la Prevenzione raccomanda un approccio in due livelli in cui i campioni sono dapprima testati tramite il test ELISA, ed i risultati ambigui o positivi sono quindi testati con il western blotting. Poiche i test sierologici non distinguono tra infezione attiva ed inattiva, si stanno ricercando test che indagano direttamente la spirocheta. La B.burgdorferi puo essere coltivata dalle lesioni cutanee dei pazienti affetti, ma la sua coltura da altri siti e a bassa percentuale di crescita. L'indagine del DNA della spirocheta tramite la PCR puo sostituire la coltura in caso di artrite di Lyme. (Harrison's, Principles of Internal Medicine, 15 th Edition McGraw-Hill). 

 Torna in alto  

  

Come effettuare LTT test usufruendo della convenzione destinata agli iscritti Mara? L' iscrizione al nostro gruppo non comporta nessun obbligo e avviene tramite  compilazione di modulo on line presente sul nostro sito dove è possibile prendere visione di tutta l'informativa. La partecipazione come volontari attivi è frutto di una scelta personale. Qualsiasi donazione a favore dei progetti sociali è volontaria.

Per effettuare l' esame Richiedere il kit tramite email indirizzata a Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  specificando quali esami si intende effettuare.

  • Pagamento del totale esami + spedizione.
  • Invio della copia del pagamento (per accelerare la spedizione del kit).
  • Reperimento campioni ematici nelle modalità e quantità richieste ( vedere allegato specifico).
  • Spedizione del kit presso il laboratorio ARMINLABS ,seguendo le istruzioni contenute all’interno del kit, mediante lettera di vettura precompilata.
  • Gli esiti degli esami saranno inviati dal laboratorio Valsambro.

 L’ associazione non si assume alcuna responsabilità del rapporto che si viene ad instaurare fra paziente e laboratorio/i. Queste informazioni sono puramente informative.

In cosa consiste la Terapia? 

Le varie manifestazioni della malattia di Lyme possono essere di solito trattate efficacemente con la somministrazione orale di antibiotici; le eccezioni sono oggettive alterazioni neurologiche ed un blocco atrioventricolare di terzo grado, per i quali sembra essere necessaria la terapia endovenosa. Per la malattia di Lyme precoce, la doxiciclina e efficace negli uomini e nelle donne non in gravidanza. Un vantaggio di questo regime terapeutico e che e efficace anche contro gli agenti della ehrlichiosi granulocitica umana, che e trasmessa dalla stessa zecca che propaga l'agente della malattia di Lyme. Amoxicillina, cefuroxima, ed eritromicina o simili rappresentano la seconda, terza, quarta scelta rispettivamente.Nei bambini l'amoxicillina e efficace (non piu di 2g/d); in caso di allergia alla penicillina possono essere usati cefuroxima o eritromicina. Per i pazienti con infezione localizzata alla pelle, una terapia di 20 giorni e generalmente sufficiente; invece per pazienti con infezione disseminata si raccomanda una terapia di almeno 30 giorni. Questi regimi di antibiotico orale, quando somministrati per un periodo da 30 a 60 giorni, sono efficaci per il trattamento dell'artrite di Lyme. Tuttavia, la risposta alla terapia orale puo essere piu lenta rispetto a quella endovenosa. Nella piccola percentuale di pazienti con artrite in cui i sintomi artritici persistono per mesi o anche anni dopo l'apparente eradicazione della spirocheta dalle articolazioni con la terapia antibiotica, puo essere utile il trattamento con agenti anti-infiammatori o la sinoviectomia.Per alterazioni neurologiche oggettive (con la possibile eccezione della sola paralisi facciale), sembra essere necessaria la terapia antibiotica per via parenterale. Il ceftriaxone endovena, somministrato per 4 settimane, e il farmaco piu usato in questo caso, ma possono essere efficaci anche la cefotaxima e la penicillina G endovena assunti per un tempo analogo

Dove recarsi la diagnosi e la terapia?

Momentaneamente il Cup per le prenotazioni delle visite presso il centro sovra regionale di Trieste è bloccato a causa di un cambio dei medici responsabili del Lyme e della dirigenza ospedaliera. Non appena avremo maggiori informazioni, verranno inserite e avviseremo tutti gli iscritti via email.

 Torna in alto  

 

Domande e Risposte Fibromialgia

Per un approfondimento recati nell'area scientifica

Questi consigli e informazioni non sostituiscono il parere medico

 Indice 

 Risultati immagini per pain therapy

Ho diritto ad una terapia del dolore?

La legge 38/2010 riconosce il diritto del paziente a non soffrire a ottenere gratuitamente le cure più adatte per lenire i propri disagi 

Terapia del dolore a Roma

  • Santa Caterina della Rosa con la dott.ssa Bertini al numero  0651008952. Oppure chiamare il cup regionale del Lazio 803333 con  impegnativa alla mano per visita per terapia del dolore;
  • Dipartimento scienze neurologiche 
    Università degli Studi di Roma "La Sapienza" UOC   BMN07 – MALATTIE NEUROMUSCOLARI Responsabile Prof. Giorgio Cruccu Segreteria tel. 0649914851
      • Ambulatorio del Dolore Neuropatico – tel. 0649914122 (dalle h.9 alle h.11)
      • Servizio EMG – tel. 0649914122

Puoi ricercare il centro del dolore più vicino alla tua città.

 Torna in alto  

 

Ci sono degli esami diagnostici specifici per la diagnosi?

No solo la visita reumatologica sui tender point. Ma è possibile effettuare un approfondimento genetico, tossicologico, post infettivo e infettivo per ricercare eventuali cause nascoste. Se si è stati punti da una zecca, è possibile escludere il morbo di Lyme.

 Torna in alto  

Risultati immagini per esami diagnostici

 

Quali sono i centri reumatologici italiani segnalati dai pazienti?

NORD-OVEST EST 

Valle d'Aosta - Piemonte - Liguria - Lombardia

  • Verona: Nuovo centro universitario ambulatoriale - Ambulatorio a Valeggio sul Mincio, -dott.ssa Irma Lippolis- Le prestazioni convenzionate con il ssn , necessita l'impegnativa per visita reumatologica per fm o me/cfs.
  • Dott. Lorenzo Bettoni Medico del servizio di Reumatologia, Allergologia e Immunologia presso la Clinica degli Spedali Civili di Brescia fino al 2003. Responsabile del servizio ambulatoriale di II° livello e del D.H. di Allergologia, Reumatologia ed Immunologia Clinica presso il Presidio Ospedaliero di Manerbio (BS) dal 2007. Effettua diagnosi e terapia delle malattie reumatiche e di Chronic Fatigue Syndrome (CFS). Per richieste o informazioni inviate una mail al seguente indirizzo: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. Oppure visitate il sito www.lorenzobettoni.it
  • Brescia: Ospedali Civili, reparto di Reumatologia, dr. Roberto Gorla 030/95951 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.www.bresciareumatologia.it
  • Dott.ssa Nicoletta Carlo-Stella Medico internista, specialista in Immunologia, dottore di ricerca (PhD) in Immunogenetica, in particolare sulla CFS (Università di Pavia). Visita a MILANO per diagnosi, diagnosi differenziale e segue nel tempo (follow-up) pazienti ammalati di CFS. Parla italiano, inglese, francese
  • Cremona Casa di Cura Figlie di S. Camillo, Ambulatorio di Reumatologia, dr. Pierangelo Tenca 0372.421181 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Pavia Policlinico S. Matteo, Dipartimento Medicina Interna e Nefrologia, Unità Operativa di Reumatologia, Prof. Montecucco, dr. Caporali centralino: 0382/5011 Per prenotazione visite, anche diagnosi Fibromialgia tel. al CUP: 0382 503878 www.sanmatteo.org NORD-EST: Veneto, Trentino Alto Adige, Friuli
  • Conegliano Veneto (TV) dr. Flavio Badii (spec. in anestesia e terapia del dolore), via Francesco Gera 6 0438/412.914
  • Pergine Valsugana (TN) Ospedale 'Villa Rosa', dr.ssa Nunzia Mazzini (primario Fisiatra) 0461/501513 - 0461/501525 (dal lunedi al venerdi, dalle 9.00 alle 12.00)

Se qualche numero o email dovesse essere non attivo, siete pregati di avvertirci, grazie.

CENTRO-NORD

Emilia Romagna, Toscana, Marche, Umbria, Lazio

  • Laura Bazzichi Con Day Hospital si occupa di CFS e Sindrome fibromialgica presso l'Unità Operativa di Reumatologia dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa. Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. 
    Per appuntamenti presso l'ambulatorio di reumatologia dedicato a Fibromialgia e CFS (U.O. di Reumatologia): - 050/992684 - 992687 (U.O. Reumatologia) - 050/995995 (CUP) Per appuntamenti intra moenia (c/o Casa di cura S. Rossore): 050/586111
  • Bologna Ospedale Maggiore, Largo Nigrisoli 2 - Reparto di Reumatologia, dr. Massimo Reta, 051/6478649
  • Reggio Emilia Arcispedale S. Maria Nuova, Reparto di Reumatologia, dr. Bruno Tumiati 0522-296677 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. http://www.asmn.re.it/
  • Siena Azienda Ospedaliera Universitaria Senese - Policlinico Santa Maria alle Scotte, REPARTO di: Reumatologia, primario prof. Roberto Marcolongo 0577 585858 visita ambulatoriale (prenotabile attraverso il CUP) 0577 586771 – 233393 visita privata 0577 586770 per informazioni
  • Stiava (LU) dr. Pierlorenzo Franceschi, via della Misericordia 86 - 0584/92503 Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Jesi (AN) Ospedale Augusto Murri, Clinica Reumatologica, prof. Walter Grassi 0731/534132
  • Roma Ospedale S. Filippo Neri, Reparto di Reumatologia, prof. Mauro Granata. per prenotare una visita ambulatoriale  telefonare allo 06/33062451 dalle ore 14 alle ore 17 dal Lunedì al Giovedì email dell'ospedale è Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  .  Indirizzo dello studio privato Piazza dell'Alberone 36  numero di telefono 331/1498850 Piazza dell'Alberone 36 Roma - EMAIL m.granata@sanfilipponeri.roma.it  " 
  • Roma Ospedale S. Filippo Neri, Reparto di Reumatologia, prof. Mauro Granata. per prenotare una visita ambulatoriale  telefonare allo 06/33062451 dalle ore 14 alle ore 17 dal Lunedì al Giovedì.  Piazza dell'Alberone 36 Roma - EMAIL Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. 
  • CTO l Prof. Lorenzo Altomonte Il Servizio è attualmente ubicato al 5° piano  dell'Ospedale  C.T.O. - A. Alesini Recapiti telefonici: 0651003104/3105/3106/3115 Fax:  0651003106 - 0651003105Direttore: Prof. Lorenzo Altomonte  lorenzoaltomonte@yahoo.i Info su http://www.aslrmc.it/index.php?option=com_content&view=article&id=72&Itemid=197 per l'artrite in fase precoce e ambulatorio per la fibromialgia,  telefonare dalle 8,30 alle 13,00 al numero 0651003115 (Dr. Capozza) o al numero 0651003106 (Prof. Zaccari)
  • Struttura Ospedaliera PubblicaAsl: RM/A - Azienda Policlinico Umberto I00161 Roma (RM) - Viale del Policlinico 155 Tel: 06 49971 
  • Struttura Ospedaliera Pubblica Asl: RM/D - Az.Osp.San Camillo-Forlanini 00149 Roma (RM) - Via Portuense, 332 Reumatologia - Padiglione MaroncelliAmbulatorio  Tel. 06 58703456 Tel. centralino: 06 58701 Prenotazioni CUP: 803333
  • Struttura Ospedaliera Pubblica Asl: RM/E - Ospedale Generale Santo Spirito 00193 Roma (RM) - Lungotevere in Saxia, 3 Tel: 06 68352333 
  • Struttura Ospedaliera Pubblica Asl: RM/E- Policlinico A. Gemelli E C.I.C. 00168 Roma (RM) - Largo Agostino Gemelli, 8 Tel: 06 30151
  • Università Cattolica del Sacro Cuore Divisione di Reumatologia - Istituto di Medicina Interna e Geriatria Complesso Integrato Columbus Direttore Prof. Gianfranco Ferraccioli Indirizzo: Via Moscati 31, 00168 Roma Tel. segreteria 06 3503-654 Fax segreteria 06 3503-523 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Università "La Sapienza" Dipartimento di Clinica e Terapia Medica – Cattedra di Reumatologia Scuola di Spec. in Reumatologia Unità Operativa complessa di Reumatologia Azienda Universitaria Direttore Prof. Guido Valesini Indirizzo: Via Policlinico 155, Roma 00161 Tel. 06 49974631 Fax 06 49974642 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Ambulatorio prenotazioni 06 49974685 D.H 06 49974669  
  • Università "La Sapienza" II facoltà Dipartimento di Scienze Mediche Scuola di Spec. In Reumatologia Unità Operativa complessa di Reumatologia, Immunologia, Allergologia Azienda Ospedaliera S.Andrea Direttore Prof. Raffaele D’Amelio Indirizzo: Via di Grotterossa 1039, 00189 Roma Tel. 06 33775375 Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Università di Roma Tor Vergata Azienda Ospedaliera Universitaria Policlinico Tor Vergata Dipartimento di Medicina Unità Operativa Complessa di Reumatologia Referente di Disciplina Prof. Roberto Perricone Direzione e Segreteria:  Tel: 0620900587-0672596285  Fax: 0672596287 E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Roma d.ssa M.Sole Chimenti specialista in Reumatologia, presso il policlinico Umberto I di Roma, Università degli studi di Roma "La Sapienza" 06/4997.4685 visita ambulatoriale Policlinico Umberto I -Roma - 06/8557820 visita privata - Associazione Medica SRL - via Arbia 27 Roma

Se qualche numero o email dovesse essere non attivo, siete pregati di avvertirci, grazie.

CENTRO-SUD: Abruzzo, Molise, Campania e Sardegna

  • Chieti Cattedra Malattie Infettive, Istituto di Fisiopatologia Medica. Ospedale Santissima Annunziata. Prof. Eligio Pizzigallo visita intramoenia segretaria in Ospedale (0871358595)Ambulatorio.
  • Napoli Clinica Universitaria - Facoltà di Medicina del II Ateneo, Reparto di Reumatologia, prof. Gabriele Valentini 081/566.67.35
  • prof. Raffaele Improta reumatologo ospedale nuovo policnico di Napoli , centro per fibromialgia ,  nuovo ospedale policnico via panzi 5 , isola 1 , 3°edificio piano, le visite sono su prenotazione ed il numero da contattare è esclusivamente lo 0815666746 dalle 13 alle 14 dal lunedì al sabato.
  • Matera Ospedale Civile, Servizio di Reumatologia, Dr. Giovanni Ciancio 0835/243262, Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • UNIVERSITA’ DEGLI STUDI DI FOGGIA DIPARTIMENTO DI SCIENZE MEDICHE E DEL LAVORO SEZIONE DI REUMATOLOGIA SCUOLA DI SPECIALIZZAZIONE IN REUMATOLOGIA Centro di Riferimento Interregionale della rete delle Malattie Rare DIRETTORE: Prof.F.P.CANTATORE Ospedale”Col.D’Avanzo”Viale degli Aviatori 71100Foggia tel.0881-7331707/Fax 0881-733164
  • UOS DIPARTIMENTALE DI REUMATOLOGIA OSPEDALE SAN GIOVANNI BOSCO ASL NA 1 CENTRO VIA F. M. BRIGANTI 255 NAPOLI Dott. Santi Corsaro Dott. Enrico Tirri Tel 081 254 53 28 / 52 70 E.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Sicilia consultare www.reumatologiapalermo.it

Se qualche numero o email dovesse essere non attivo, siete pregati di avvertirci, grazie.

 Torna in alto  

Domande e Risposte MCS

Per un approfondimento recati nell'area scientifica

Questi consigli e informazioni non sostituiscono il parere medico

 

Indice

 

 

Che cos'è l'evitamento chimico nella MCS?

Cambiare lo stile di vita, quello alimentare e utilizzare delle mascherine filtranti è importante per non aggravarsi e troverai nella voce prevenzione e evitamento chimico  le linee guida sul nostro sito   

 Torna in alto  

 

Si può effettuare la ricerca su sangue e capelli dei metalli pesanti in Italia?

Si, presso http://www.farmacia.unina.it/-/13679338-analisi-metalli

Oppure solo su capello

MINERALOGRAMMA

 Il mineralogramma e' un esame non invasivo che avviene attraverso il prelievo di una piccolissima quantità di capelli che vengono poi sottoposti alla Spettrometria. Una volta rilevati i vari metalli e oligoelementi presenti, i valori vengono interpretati su basi biochimiche e non di medicina alternativa, tenendo in considerazione la storia clinica di ogni Paziente.
Per sapere come funziona e prenotare l esame vai sul sito della mineral test

Contatti utili 
Mineral Test s.a.s 62012 Civitanova Marche (MC) ITALY Via Adriano Cecchetti, 7 Tel. +39 0733 817163 Fax +39 0733 1996114 Cell. +39 348 2214925 www.mineraltest.it Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 Torna in alto  

 

 

Qual è il centro italiano ufficiale per la diagnosi di MCS?

AZIENDA OSPEDALIERO-UNIVERSITARA S.ORSOLA-MALPIGHI BOLOGNA -Centro di Riferimento Regionale per le Intolleranze alle sostanze chimiche (Delib. Giunta Regionale n. 1297 del 14.09.2009 che ha modificato la Delib. Giunta Regionale n. 25 del 17.01.2005 che aveva inserito la MCS tra le malattie rare riconosciute e istituito lo stesso Centro di riferimento come dedicato alla diagnosi e cura della Sensibilità Chimica Multipla). Visite venerdì mattina dalle 8,30 alle 11,00 presso l' Ambulatorio Intolleranza agli agenti chimici - Direttore prof. Francesco Saverio Violante, specialista in medicina legale, medicina del lavoro e neurofisiologia clinica. Il servizio fornisce valutazione clinico-anamnestica ed esecuzione di specifico protocollo diagnostico. Per prenotare la prima visita telefonare alla segreteria del Poliambulatorio Albertoni allo 051 6362620 da lunedì a venerdì dalle 13,00 alle 16,00. Sede visite Poliambulatorio Albertoni Padiglione 2 (piano terra con accesso indipendente). Non vengono effettuati ricoveri ed urgenze. Non viene effettuata attività libero professionale 

Risultati immagini per bologna

 

 Torna in alto  

 

Dove si può curare la MCS?

La MCS si può curare all’estero, richiedendo anticipatamente il trasferimento all' estero per cure di altissima specializzazione.

Di seguito, due centri segnalati dai pazienti:

  • SPAGNA. Dott. ssa Pilar Muñoz Calero Direttrice della Consulta di Medicina Ambientale della Fondazione Alborada.
    Contatti: tel. 902909902 o 911160751 o email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.  indirizzo Finca El Olivar, Carretera M-600, Km 32,400 – Brunete (28690 Madrid)
  • Dr.ssa Jean Monro,Breakspear Medical Group – clinica privata Hertfordshire House Wood Lane Hemel Hempsted Hertfordshire HP2 4FD England
    Telefono: 01442 261333 fax 01442 266388 http://www.breakspearmedical.com
    Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

 

 Torna in alto  

  

 

Quali medici conoscono e si occupano della MCS in Italia?

Il prof. Magnavita fino ad oggi ha diagnosticato più di 200 pazienti al Policlinico Gemelli, di Roma.

Per l'aspetto genetico in Italia rivolgersi alla:

Dott.ssa Maria Grazia Bruccheri 
Medico Chirurgo, Specialista in Genetica Medica, Malattie multifattoriali, Malattie ambientali, Equipollenza Pediatria, iscritta all’Ordine dei Medici di Catania. Master universitari di II LIVELLO sulle Malformazioni congenite e in Genetica Forense. Direttore sanitario di STUDIOLAC SRL – http://www.studiolacsrl.com/default.html

Riceve a Catania(S. Giovanni la Punta) presso: Centro Medico Polispecialistico Debora Sciuto
http://centromedicodeborasciuto.it/mcs-un-piccolo-acronimo-per-una-malattia-dalle-mille-sfaccettature/ 
Per appuntamento :

Via Aurora, 37
S. Giovanni La Punta (CT) Italy
Orario lun-ven 9.00/13.00 – 16.00/20.00
Tel. +39 095 0934195 | +39 391 3287894

A Messina: presso STUDIOLAC SRL
Per appuntamento:
Via Sant’ Ermanno 1, Provinciale
(I Traversa a sx di Via Cardinale Guarino, perpendicolare a Via Catania, ex caserma Carabinieri )
98124 Messina
Fermata Tram: Provinciale
Tel. 090 2930309 con PBX

Visita inoltre a Roma, Napoli e Bari e presta consulenze via skype, per ulteriori informazioni :
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Esperto di MCS Dr. Giuseppe Genovesi
Dipartimento di Fisiopatologia Medica, Policlinico Umberto I di Roma
Cell.; 339-3647586 dalle 8 alle 9,30
Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook: https://it-it.facebook.com/pages/Prof-Giuseppe-Genovesi/517440048349056
Per prenotare una visita al Policlinico occorre farsi prescrivere dal proprio medico di base una richiesta con la dicitura “visita endocrinologica”, bisogna chiamare il CUP 803333 e chiedere di fare la visita alla 2 clinica medica, stanza 4A, il mercoledì, dando il codice IEC075.
Segreteria:
tel. 3355931027
8.30/14 nei giorni dispari
14.30/18 nei giorni pari

 Torna in alto  

 

In caso di emergenza con MCS, chi contattare?

Risultati immagini per punto interrogativoPer qualsiasi necessità si deve telefonare prima:
Rivolgersi all’URP OSPEDALE DI FERRARA tel 0532 23-6059,  oppure 6058, 6799, 6425 oppure mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. <http://Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.>  spiegando di che cosa si necessita, dicendo di essere persone con MCS.
URP AUSL Ferrara 0532 235106 <tel:0532 20235106> 
URP OSPEDALE DELTA 0533 723224 <tel:0533 20723224> 
Se c’è una necessità da Pronto Soccorso telefonare prima al Pronto Soccorso affinchè abbiano quel 15 d’ora di tempo per prepararsi ad affrontare il paziente mcs.

Per maggiori informazioni: http://associazionemara.org/emergenza-mcs

 

 Torna in alto  

Quali sono i test più importanti per la diagnosi di MCS e i laboratori?

Risultati immagini per diagnosiLa selezione di test per valutare le tossine e la loro interpretazione deve essere fatta con molta attenzione - tutto ciò che non è necessariamente quello che sembra. Le tossine sono di solito concentrate in diversi tessuti in diversa misura - non sono distribuiti in modo uniforme attraverso il sistema - il livello di una tossina in un tessuto può essere estremamente diverso da un altro. Tossine liposolubili si concentrano nei tessuti grassi: cervello e altri tessuti nervosi, le membrane delle cellule e del tessuto adiposo. Il Piombo si concentra soprattutto nelle ossa, il cadmio nei reni, ecc I livelli ematici possono durante  l'esposizione della dose acuta, relativamente alti, ma di solito o quando l'esposizione è cronica  il livello basso, a causa della tossina essere depositato in altri tessuti. E 'comune per le vie di escrezione non funzionare in modo efficiente, in effetti questo può contribuire alla tossicità, ma si tradurrà in livelli di escrezione (ad es. Urina, il sudore, i capelli, feci) di tossine che sono ingannevolmente baseo. Ad esempio, in uno studio si è scoperto che vi è una relazione inversa tra la gravità di autismo e il livello di mercurio dei capelli - il più povero l'escrezione di mercurio, il peggio l'autismo. In queste situazioni il test di provocazione può essere più utile - dare una o più sostanze che soppianterà o mobilitare la tossina da dove risiede, ad es. misurazione del mercurio urinario prima e dopo il zinco, selenio e vitamina C, o un agente chelante, come DMSA.

Le indagini descritte qui di seguito sono in aggiunta alle indagini convenzionali normali per il fegato e la funzione renale, ematologia, tiroide e funzione surrenale, ecc

Lo stato nutrizionale deve sempre essere valutato - tossine sono tossiche perché interferiscono con la nostra biochimica. Noi siamo molto più suscettibili ad assorbire e trattenere le tossine e ai loro effetti tossici se la nostra biochimica è già compromessa da carenze nutrizionali.

Elementi tossici

La maggior parte degli elementi tossici possono essere valutati in una varietà di campioni compreso il sangue (intero, siero o globuli rossi), l'urina, il sudore, i capelli, feci o di altri tessuti.. Elementi tossici nelle urine o nel sangue (Biolab)

Misure: alluminio, antimonio, arsenico, bario, berillio, bismuto, cadmio, cromo, cobalto, rame, gallio, germanio, indio, iridio, ferro, piombo, litio, manganese, mercurio, molibdeno, nichel, palladio, platino, rodio, Selenio, Argento, Stronzio, tantalio, tellurio, tallio, torio, stagno, titanio, tungsteno, uranio, vanadio, zinco, zirconio.

Elementi tossici nelle feci

Mercurio, Antimonio, Arsenico, berillio, bismuto, cadmio, rame, piombo, nichel, platino, tallio, tungsteno, uranio

Metalli tossici in Sudore 

Come parte del Sudore Analisi Minerale: Alluminio, Cadmio, Piombo, Mercurio, Nichel.

Elementi tossici in capelli

Tutti i seguenti laboratori comprendono un ampio profilo di elemento nutritivo -

  1. Alluminio, Arsenico, Cadmio, Piombo, Mercurio, Nichel.
  2. • Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, bismuto, cadmio, gadolinio, Piombo, Mercurio, Nichel, Rhodium, rubidio, Tallio, stagno, uranio.
  3. • Capelli Profilo Tossico Elemento: + gallio, germanio, palladio, platino, Tellurio, torio, tungsteno.
  4. Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, berillio, bismuto, cadmio, piombo, mercurio, nichel, platino, Tallio, stagno, titanio, uranio, zirconio.
  5. • Alluminio, Antimonio, Arsenico, Bario, berillio, bismuto, cadmio, piombo, mercurio, nichel, platino, tallio, torio, stagno, titanio, uranio, zirconio.
  6. • Capelli Tossico Profilo Elemento: + cesio, gadolinio, oro, palladio, tellurio, tungsteno.

Pesticidi

Questa è una schermata per determinare i livelli di una vasta gamma di pesticidi, erbicidi, fungicidi, tra cui organofosfati, composti alogenati (ad es. Lindano), carbammati, piretroidi, PCB, PBB e composti correlati. I livelli sierici sono i più appropriati per le esposizioni acute e per quei composti che sono almeno liposolubili. Livelli delle cellule di grasso sono i migliori per pregressa esposizione a composti liposolubili.

Composti organici volatili - in Blood , nelle cellule adipose 

Composti aromatici: benzene, toluene, l'etilbenzene, xilene, stirene, trimetilbenzene, diclorometano, cloroformio, tricloroetano, tricloroetilene, Tetracloroetilene, diclorobenzene, bromodiclorometano, tetracloruro di carbonio.

Composti alifatici: n-pentano, Ciclopentano, metilpentano, metilpentano, n-esano, n-eptano.

Glutatione S-transferasi (GST) 

GST è una famiglia di enzimi che disintossicano coniugando glutatione ridotto a una vasta gamma di sostanze potenzialmente tossiche. Questo test è molto utile come screening iniziale per individuare se xenobiotici possono contribuire alla malattia.

Siero GST: è fegato-derivato e un aumento del livello riflette la maggiore esposizione ai prodotti chimici epatotossici che sono, almeno in parte, detossificate glutatione coniugazione nel fegato. Questo include molti farmaci, pesticidi e solventi organici volatili, ad es. fluidi di lavaggio a secco. Cromatografia di affinità può rivelare bande di enzimi anormali che riflettono alterazioni nelle sottounità modo enzimatici sono assemblati. Molto meno frequentemente, si può riflettere tentativi per disintossicare eccessivi tessuto-degradazione. Occasionalmente, una variante genetica dell'enzima può essere rilevato.

Metallotioneina

Metallotioneina è una proteina di trasporto del sangue per lo zinco, il rame e metalli tossici. Il test misura la quantità totale di metallotioneina e la percentuale e l'identità dei metalli vincolato ad esso.

Le porfirine urinarie

Questo è un test di screening utile quando si sospettano tossine ambientali. Porfirine urinarie sono ossidati metaboliti intermedi di sintesi dell'eme e le alterazioni in essi possono essere associati a malattie genetiche, disturbi metabolici / malattie, scarso stato nutrizionale, lo stress ossidativo, e l'esposizione a determinate sostanze chimiche tossiche o metalli. Specifici modelli di porfirine urinarie possono essere associati con il mercurio, arsenico, piombo, alluminio e alcune sostanze chimiche tossiche, per esempio. esaclorobenzene (HCB), cloruro di polivinile (PVC), bifenili polibromurati (PBB), policlorobifenili (PCB), diossine, alcuni pesticidi.

 

DNA Addotti (Acumen)

Una vasta gamma di sostanze sono in grado di attaccare ('addotto') al DNA, cambiare la sua struttura e la forma, e interferire con i meccanismi di replicazione, trascrizione e riparazione del DNA. Addotti di DNA possono quindi attivare o bloccare l'espressione dei geni. Questo può avere una vasta gamma di effetti metabolici, a seconda di quale gene un addotto è sopra o vicino e che enzima / proteina le gene codifica per. Se un oncogene (gene che predispone il cancro) si attiva o un gene anti-tumorale è bloccato, ci sarà un aumento predisposizione al cancro - questo è uno dei modi principali agenti cancerogeni possono cancro.

Questa rottura indagine terra rileva, identifica e misura la quantità di sostanze addotti al DNA. Per maggiori dettagli, si veda: nuove indagini

Test mitocondriali

  1. • ATP Profilo - di solito indica se vi è il blocco tossico; individua le tossine responsabili 
  2. • Mitocondriale Translocator Proteine / membrana mitocondriale 
  3. • Respirazione mitocondriale Studies 
  4. • Cardiolipin Profile 

Le tossine possono interferire con la funzione mitocondriale in diversi modi:

  1. • Blocco fosforilazione ossidativa
  2. • Proteina Block traslocatore (che si muove ATP e ADP attraverso la membrana mitocondriale)
  3. • Addotto al DNA mitocondriale
  4. • Bloccare l'enzima che rende cardiolipina (una membrana lipidica vitale esclusivo di mitocondri)
  5. • Sganciare fosforilazione ossidativa dalla catena di trasporto degli elettroni

Test linfociti Sensibilità

Il laboratorio Acumen offre una piccola gamma di test di sensibilità linfociti per i metalli (tra cui il mercurio, nichel, piombo, cadmio, argento e oro), pesticidi, composti organici volatili (ad es. Formaldeide, benzene, stirene, ecc), siliconi, lattice e una gamma di altri xenobiotici. I linfociti sono separati da campione di sangue e incubate con perle di vetro microscopico-attivati dal calore. I linfociti che aderiscono vengono poi visualizzati tramite microscopio a contrasto di video-fase. Elettrodi microcapillare sono utilizzati per misurare il potenziale di riposo di una serie di linfociti e quantità della sostanza in esame minuto sono direttamente applicati alla membrana cellulare. La variazione di potenziale di riposo viene registrata per un numero sufficiente di cellule per fornire un'indicazione affidabile del grado di sensibilità. Per ogni sostanza in esame, si segnala un valore numerico derivato dalla variazione media nel potenziale di riposo. I valori inferiori a 100 sono considerati normali. Valori fino a 1000 sono visti in una sensibilità marcata (In Italia, si può effettuare a Brescia su appuntamento il lunedi, martedi e mercoledi telefonando al 800890898). 

L’Immuno-Tolerant Test (ITT), messo a punto dal Laboratorio Bieger di Monaco- 2003-2004 indaga e valuta la reattività infiammatoria in vitro sul sangue nei malati MCS in condizioni di esposizione a sostanze chimiche.

Melisa

Melisa (Memoria del linfocita Immunostimolazione Assay) rileva Tipo-IV allergia ai metalli, sostanze chimiche, tossine ambientali, farmaci, Candida, stampi, glutine e la malattia di Lyme.

Toxic Effects Test 

E’ il primo test clinico disponibile che misura realmente fino a che punto una sostanza potenzialmente tossica sta inibendo la funzione cellulare in un dato paziente. Il primo test misura l'attività metabolica delle cellule bianche del sangue misto e quindi l'inibizione percentuale di questo sostanza (s) in fase di sperimentazione. Questo test è stato introdotto all'inizio del 2011 e sta dimostrando di essere di notevole beneficio per: 1) misurazione di questo importante indicatore di come una sostanza tossica è nel singolo paziente, 2) trattamento priorità per quelle sostanze che hanno la più grande tossicità per cui più tossine sono coinvolti, e 3) monitorare l'efficacia di disintossicazione. Ma va notato che esso non sostituisce altri test che identificano specifici siti di legame per le sostanze tossiche, ad es. Addotti DNA mitocondriale translocator, studi, ecc

Tratto da  

Dr Charles Forsyth , General Medical Practitioner

 P.S. Se si è stati punti da una zecca, è possibile escludere il morbo di Lyme.

 Torna in alto  

 

Risultati immagini per amalgama del mercurio dentale

Come è possibile effettuare la rimozione dell’amalgama del mercurio dentale?

Solo privatamente.

Dove si può effettuare la rimozione dell’amalgama del mercurio dentale?

  • dott. Federico Ronchi; Studio Odontoiatrico Associato Dr. Federico Ronchi Dr.ssa F.Geja - Via Giorgio Jan 5 20129 Milano tel/fax 02 /29533431 (www.bioral.it)
  • Dott. Barile Andrea - Viale Vico, 8 12051 (Alba -CN-), tel/fax 0173 362978 http://www.netrulez.org/barile/index.php?option=com_contact&view=contact&id=1&Itemid=71&Name=Value
  • dott. Antonio Miclavez- Via Liruti 12 33100 Udine (UD) http://studiomiclavez.com/page17/contatti.html
  • dott. Dell'Aglio Antonio - Piazza Giulio Cesare,30 - 70124 Bari http://www.salute-naturale.it/
  • dott. Volfango Perotti Studio medico omeopatico e di odontoiatria biologica; Dr. Volfango Perotti e Dr.ssa Marilina Piscolla Terni, Via Barbarasa 23 - Telefono: 0744/428142 http://www.biovoma.it/web/generiche/protocollo-rimozione-amalgama.html.
  • dott. Antonino Di Benedetto Dr. Odontoiatra 90146 Palermo (PA) - Viale De Gasperi Alcide, 38 - Tel/fax 091/51295 http://www.biodont.it/index.php?option=com_phocagallery&view=category&id=10&Itemid=53
  • dott. Pische Dr. Raimondo Studio Dentistico 30019 Sottomarina (VE) - Viale Trieste, 31/A, CHIOGGIA tel. 041 5543300 - 041/5540222 http://www.aiob.it/rimozione-protetta.html
  •  CL.I.AMA Clinica Italiana dell'Amalgama - Viale Trieste 31/a - 30015 Chioggia Ve Tel 041 5543300 Fax 041 5543288 http://www.cliama.it/rimozione-protetta/
  • dott. Stefano Montironi - Via Dario Campana, 6/e 47922 RIMINI (RN) Tel. 0541-774720 - Cell. 334.2572797 - Fax.17282243825 http://www.montironi.it/Programmi/RimozioneAmalgamiDentali.aspx
  • Prof. Dott. Lieta Giovanni Luigi; Studi: - Brescia: Torre Athena Via Orzinuovi 20 tel/fax +39 0303533196 - Cell 3484397757; - Malonno: Via IV Novembre 25 tel/fax +390364635105 Mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. - Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. sito web http://www.studiolieta.it/contatti.html

 Torna in alto  

Dove si può effettuare il test di attivazione dei Basofili?

Risultati immagini per BasofiliPresso l'IDI è stato messo a punto un nuovo test in vitro (test di attivazione dei basofili) basato sulla valutazione citofluorimetrica dell'espressione del CD63 e/o del CD203c dopo attivazione dei basofili in risposta a stimoli allergenici, particolarmente utile a:

  • identificare i pazienti con Orticaria Cronica Autoimmune;
  • valutare la reattività cellulare in corso di allergia a farmaci e/o alimentare in casi selezionati in cui non sempre le classiche metodiche allergologiche offrono risultati clinicamente interpretabili. Per maggiori informazioni, clicca qui.

 Torna in alto  

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

 

Domande e Risposte CFS

Quali centri si occupano della diagnosi differenziale per la sindrome da fatica cronica?

  • Dott.ssa Laura Bazzichi, Pisa
    si occupa di CFS e Sindrome fibromialgica presso l'Unità Operativa di Reumatologia dell'Ospedale Santa Chiara di Pisa Email:  Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
    Per appuntamenti presso l'ambulatorio di reumatologia dedicato a Fibromialgia e CFS (U.O. di Reumatologia):
    - 050/992684 - 992687 (U.O. Reumatologia) 050/995995 (CUP)
    Per appuntamenti intra moenia(c/o Casa di cura S. Rossore): 050/586111
  • Ambulatorio sindrome da fatica cronica, Bologna, Policlinico s. Orsola Malpighi (Emilia Romagna); Responsabile dell'ambulatorio/sezione Monti E.Sedi: Padiglione n.2 Albertoni, Ambulatorio n. 1, primo piano Contatti: Telefono: 051 6362543; pagina internet per approfondimento.
  • Ambulatorio a Valeggio sul Minciodottoressa Irma Lippolis, Le prestazioni convenzionate con il ssn, necessita l'impegnativa per visita reumatologica per fm o me/cfs. Per prenotare una visita, leggere qui anfisc.it/index.php
  • Ospedale Policlinico di Bari Prof. Vito Covelli(intra moenia): 080/5592311
    Segreteria Divisione Neurologia: 080/5592303 Sito: http://www.vitocovelli.it
    Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. Il Prof. Covelli collabora con il Prof. Jirillo Emilio, direttore della Cattedra di Immunologia presso l'Università degli Studi di Bari. U.O. di Neurologia - Policlinico Universitario di Bari -Piazza G. Cesare, 100 70124 Bari
  • UOS DIPARTIMENTALE DI REUMATOLOGIA(si occupano anche di me/cfs) Ospedale San Giovanni Bosco ASL 1 centro via f. M. Briganti 255 Napoli, Dott. Santi Corsaro Dott. Enrico Tirri Tel 081 254 53 28 / 52 70 E.mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
  • Ambulatorio sindrome da fatica cronica, Bologna, Policlinico s. Orsola Malpighi (Emilia Romagna) Responsabile dell'ambulatorio/sezione Monti E. Sedi Padiglione n.2 Albertoni, Ambulatorio n. 1, primo piano Contatti Telefono: 051 6362543 Link pagina internet per approfondimento http://www.aosp.bo.it/content/ambulatorio-di-day-service-e-day-hospital-taricco

 Se si è stati punti da una zecca, è possibile escludere il morbo di Lyme.

 Risultati immagini per diagnosi differenziale

Sentenze tribunale

Per opportuna conoscenza, con espressa autorizzazione all' eventuale diffusione presso il nostro sito, l'ordinanza di Tribunale disponente la fornitura di presidi sanitari non previsti del Nomenclatore Tariffario, ma indispensabili per i malati di MCS (quali mascherine e depuratori per aria ed acqua), a totale carico della ASL di riferimento.

Scarica l'ordinanza accoglimenti presidi, cliccando qui

Risultati immagini per sentenze tribunale

seguici su Fb
guarda i nostri video